Ivana Laura Sorge

IVANA LAURA SORGE | ARCHITETTO

Tremestieri Etneo | Catania | 2010

L’altare “mensa del corpo del Signore”, l’Ambone “mensa della Parola di Dio” e il Candelabro del Cero Pasquale i cui significati sono legati, sono stati plasmati con un unico materiale attraverso un disegno formale semplice ed ispirato alla doppia natura di Gesù Cristo vero Dio e vero uomo. 
I “monoblocchi” come estratti da una cava, vengono lavorati dallo scultore e sembrano distaccarsi dal mondo terreno. Il simbolo del Corpo di Cristo, l’ostia, rappresenta il Cristo vivente che s’irradia nella sua doppia natura evidenziata dalla linea spezzata e diagonale a simboleggiare il fianco del Trafitto da cui uscì sangue e acqua. Nell’ambone
in cui si proclama la parola di salvezza, la linea si addolcisce per divenire  pietra del sepolcro spostata attraverso la quale trapassa la luce dorata ed il chiarore diffuso dalla piccola fenditura che invade i fedeli diventando Croce Gloriosa fino a sintetizzarsi nel Cero Pasquale.